Corti & Colti – i giochi di ruolo di XVGames

pubblicato in: Gioco ed Educazione | 0

Abbiamo già visto come varie case editrici si mostrino interessate al binomio gioco-cultura, come accade per esempio con i gdr ambientati nell’antica Roma: oggi però abbiamo un ospite di eccezione che incarna molto bene questo spirito.
Marcello Bertocchi è infatti leader di XV Games, casa editrice che, in amibito di giochi di ruolo, si è distinta per la collana “Corti e Colti”, dal nome mai più azzeccato.

Partiamo dall’inizio: come nasce XV games e come da essa si origina la collana “Corti&Colti”?

XVgames nasce nel giugno 2018 per supportare una serie di progetti ludici che si stavano sviluppando e che mi coinvolgevano.  Nasce subito con una identità sia di linea editoriale sia di scelta stilistica molto forte, con una selezione di giochi da tavolo solo da 2 giocatori, strategici ma semplici e rapidi da imparare. Nell’autunno 2019 si aggiunge anche una linea di gdr narrativi, sempre nella stessa ottica di scelta di prodotti “particolari” di qualità. Dal 2021 inoltre XVgames è entrata a far parte della famiglia Studio Supernova, in un rapporto fruttifero che le consente di espandere sempre di più la missione originale. 
La nostra linea contiene giochi piccoli ed eleganti come Chartae, un gioco di piazzamento tessere del famoso Reiner Knizia che ricrea una mappa antica, o giochi di pedine astratti in eleganti borse di velluto, come Wizard’s Garden o KuniUmi.

Il primo gioco di ruolo da voi edito è stato “Le straordinarie avventure del Barone di Munchausen”, quali sono le particolarità di questo gioco?

In realtà il Barone di Munchausen è stato il primo annunciato ma non il primo pubblicato, che è Aldilà. 
In Munchausen, i giocatori impersonano nobili che si raccontano storie assurde e si sfidano in “amichevoli” duelli: si tratta di un gioco storico, il primo ad aver proposto uno Nuovo Stile di fare gioco di ruolo, basato sulla narrazione fine a sé stessa, senza preparazione, master o dadi. Tra l’altro è uno dei manuali meglio scritti e più profondi che abbia mai letto (nonché il più difficile da tradurre…). 

Il primo Corto&Colto è “Aldilà”, una specie di meta-gioco “attorno” a un gioco di ruolo…

Esatto, e tra l’altro è sempre di James Wallis, autore di Munchausen. Lui lo definisce un “meta-gioco di ruolo”. E’ una sessione oneshot che si può giocare all’interno di una campagna di un altro gioco, quando uno dei personaggi dei giocatori muore. Invece di raccoglierne il loot e proseguire con la storia, ci spinge a fermarci e riflettere sulla storia di quel personaggio. In alcuni casi può essere un’esperienza molto intensa ed emotiva. 

Avete poi continuato con il mitico Donquixotesque di Helios Pu…

Esatto, mantenendoci nello stile del “ no dadi no master no preparazione “, donQuixotesque si prestava molto bene alla collana (avendo anche illustrazioni del Dorè). E’ un gioco semplice ma che ci spinge ad approfondire la dualità tra il reale e l’immaginario. 
Si tratta di un’esperienza che mette in gioco ruoli, tanto al tavolo quanto nella storia, originali e sopra le righe: il cavaliere errante, la cui narrazione è tutta nella sua testa e non corrisponde con il mondo circostante; lo scrittore, che racconta il mondo dall’esterno ma che impersona anche il povero scudiero maltrattato; infine il o i lettori, che però hanno potere decisionale sul respiro dell’intero racconto.

Quali altri Corti&Colti ci aspettano per il futuro?

Per l’estate è prevista l’uscita di Biblioversum, che ha la particolarità di sfruttare i libri come unico motore di gioco. Per fine anno invece ne uscirà un altro, di cui però ancora non è stato annunciato niente, quindi come si usa dire “ seguiteci per rimanere aggiornati sulle novità!”

Ringraziamo ancora Marcello e invitiamo tutti gli interessati sul sito di XV Games

Se volete continuare a seguirmi, potete aggiungervi al canale Telegram!
Ricordatevi di seguirmi su facebook mettendo like a questa pagina e soprattutto iscrivendovi a questo gruppo per ricevere le notifiche!
Se poi vi è piaciuto l’articolo, vi invito a leggere anche i seguenti:

-L’Ultimo Bianco: GDR e impegno ecologico
Entrare nel mondo del game design
La scienza della navigazione antica

-Il censimento dei maghi
-Draghi realistici – Darwin Fantasy


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *